Google+ Giuliano Lenni Weblog: LA MISERICORDIA DI MONTEPULCIANO HA FESTEGGIATO 710 ANNI DI STORIA

Giuliano Lenni è nato e vive a Montepulciano con la moglie Carla e la figlia Agnese
Ragioniere, ex Ufficiale dell'Aeronautica Militare e Cavaliere della Repubblica
si occupa di attività imprenditoriali e culturali e di scrittura

Hotel Granducato Montepulciano | MontepulcianoHotels | Voltaia Immobiliare
Ordine di Malta| L'Albergatore Informa |
Lions Club Valdichiana I Chiari
Una Divisa per Amico | Associazione Arma Aeronautica | Anioc

LA MISERICORDIA DI MONTEPULCIANO HA FESTEGGIATO 710 ANNI DI STORIA



La Pia Arciconfraternita della Misericordia di Montepulciano ha celebrato i 710 anni dalla fondazione. Per tre giorni, l’intero territorio di Montepulciano si è infatti animato con attività di addestramento di Protezione Civile, incontri ed iniziative che hanno coinvolto l’intera popolazione. Tre i campi base che sono stati allestiti dai volontari: quello centrale, situato a Montepulciano Capoluogo, in Piazzale Nenni (ex-Sterro), dove si trovava anche il Punto Medico Avanzato, e due periferici, uno al campo sportivo di Abbadia di Montepulciano, dove convergeva il raggruppamento delle Misericordie dell’Umbria, con circa 30 volontari, ed uno presso l’area verde del Centro Civico di S. Albino, che ha ospitato il raggruppamento di Siena Soccorso, composto da circa 60 unità. Ogni campo base era dotato di autoambulanze, veicoli fuoristrada, cucina, gruppi elettrogeni etc. Numerose le attività svolte, su tutto il territorio comunale. Tra quelle di maggior impatto, anche spettacolare, l’evacuazione ieri mattina delle scuole di Montepulciano, Acquaviva e Montepulciano Stazione. All’esercitazione, che simulava l’allarme conseguente ad una scossa di terremoto, hanno partecipato i volontari ed i Vigili del Fuoco del distaccamento di Montepulciano; gli studenti, parte attiva dell’evento, sono stati condotti al di fuori degli edifici scolastici nelle rispetto delle regole di evacuazione mentre per le operazioni di soccorso sono state  impiegate controfigure. L'addestramento ha dunque una significativa valenza come esperienza per tutti i soggetti coinvolti. Altra iniziativa, volta sempre a maturare un’esperienza che può risultare preziosa in caso di calamità ed eventi imprevisti è stata realizzata a Montepulciano. E' stato simulato un grave incidente stradale che ha coinvolto un pullman e due auto, con trenta feriti. Nel piazzale antistante la Chiesa di S. Agnese le Misericordie hanno allestito un Punto Medico Avanzato e sono state fedelmente riprodotte tutte le fasi operative di una situazione del genere, dal primo allarme al 118 al recupero dei feriti al loro smistamento verso l’Ospedale di Nottola o presso il Punto Medico Avanzato "da campo" appositamente messo in azione. In totale erano impiegate circa 30 autoambulanze. Prevedibile anche l’impatto sulla cittadinanza: il pubblico ha potuto seguire l’esercitazione attraverso la cronaca affidata al Dott. Lanzardi, Dirigente della Centrale Operativa del 118 di Siena. Nel pomeriggio di sabato in Piazza di Sant'Agnese è stato presentato anche il nucleo sommozzatori del Raggruppamento di Protezione Civile delle Misericordie Senesi. Nei tre giorni ci sono state altre esercitazioni, anche in notturna. Inoltre, presso l’Oratorio di S. Emidio, in Via del Poggiolo, dove la Misericordia ha allestito un suo raccolto e prezioso museo, erano disponibili le cartoline con l’annullo filatelico speciale per i 710 anni mentre presso la casa di riposo Cocconi Bernabei era allestita una piccola mostra dei lavori eseguiti dagli ospiti. Dopo due giorni di forte impegno operativo, i volontari hanno partecipato alla Messa al Santuario di Sant’Agnese. Al centro sportivo I Tigli di Montepulciano Stazione, il Presidente Adriano Giuliotti ha rivolto il suo saluto ai soci ed agli ospiti prima del pranzo di commiato. Associazione benemerita di Montepulciano, la Pia Arciconfraternita della Misericordia è oggi attiva nel campo del volontariato, pronto intervento sanitario, casa di riposo per non autosufficienti, protezione civile e servizi sociali; significativo anche l’impegno nel campo della conservazione dei beni culturali. I soci sono oltre 600, nei tre giorni di festeggiamenti sono stati coinvolti circa 180 tra volontari, operatori professionali etc. La "tre giorni" della Misericordia di Montepulciano è stata realizzata in collaborazione con il Comune, Vigili del Fuoco, Misericordie, 118, Rete Ferroviaria Italiana, Tiemme – Toscana Mobilità, Siena Soccorso e Raggruppamento Protezione Civile Misericordie Umbre.