Google+ Giuliano Lenni Weblog: LIBRI ANIMATI ALLA BIBLIOTECA DI MONTEPULCIANO

Giuliano Lenni è nato e vive a Montepulciano con la moglie Carla e la figlia Agnese
Ragioniere, ex Ufficiale dell'Aeronautica Militare e Cavaliere della Repubblica
si occupa di attività imprenditoriali e culturali e di scrittura

Hotel Granducato Montepulciano | MontepulcianoHotels | Voltaia Immobiliare
Ordine di Malta| L'Albergatore Informa |
Lions Club Valdichiana I Chiari
Una Divisa per Amico | Associazione Arma Aeronautica | Anioc

LIBRI ANIMATI ALLA BIBLIOTECA DI MONTEPULCIANO





La Biblioteca comunale “Piero Calamandrei” prosegue nell’azione di valorizzazione del suo patrimonio librario moderno con una piccola esposizione natalizia di libri “animati” per ragazzi, allestita lungo lo scalone della sede di Palazzo Sisti, in Via Ricci. L’idea della mostra è nata subito dopo le visite alla biblioteca compiute dai bambini della Scuola dell'Infanzia Statale di Montepulciano "Arcobaleno" e della scuola primaria di Sant’Albino che hanno dimostrato grande curiosità e spontaneo interesse. In particolare in quell’occasione fu mostrato ai ragazzi il libro animato “Alice nel paese delle Meraviglie”, realizzato con antiche e particolari tecniche di piegatura della carta che danno l'illusione del movimento o della tridimensionalità, e ricordano gli origami, tecnica che abitualmente viene associate alle forme di pupazzetti di carta; ad ogni pagina aperta si levavano esclamazioni di stupore tanto che, a grande richiesta, la visita si è prolungata e sono stati sfogliati anche gli altri libri a disposizione. Alcuni libri animati sono creati partendo da elementi illustrati incastrati sapientemente tra loro che "saltano fuori" aprendo il libro, con un piacevole effetto-meraviglia, ancora attualissimo malgrado l’abitudine agli effetti speciali digitali. I libri animati abbinano a questi elementi anche parti semovibili, che permettono al lettore una forma più elaborata di interattività: tirando alcune linguette predisposte gli elementi sulla pagina si muovono mostrando o celando le figure. “Ci auguriamo che questa esposizione incontri il gusto dei nostri frequentatori – afferma il bibliotecario Duccio Pasqui – e contribuisca a far conoscere queste che sono vere e proprie piccole opere d’arte”. Le opere saranno in mostra fino alla fine di gennaio 2013.