Google+ Giuliano Lenni Weblog: Montepulciano. La Bottega Teatrale “Quelli di Collazzi” porta in scena “Vacanze Forzate”

Giuliano Lenni è nato e vive a Montepulciano con la moglie Carla e la figlia Agnese
Ragioniere, ex Ufficiale dell'Aeronautica Militare e Cavaliere della Repubblica
si occupa di attività imprenditoriali e culturali e di scrittura

Hotel Granducato | Aci e Walhalla | MontepulcianoHotels
L'Albergatore Informa |
Lions Club Valdichiana I Chiari
Una Divisa per Amico | Associazione Arma Aeronautica | Anioc
___________________________________________________________________

Montepulciano. La Bottega Teatrale “Quelli di Collazzi” porta in scena “Vacanze Forzate”


La compagnia si esibirà nella contrada di Cagnano
il 24 agosto, alle 21,30, con ingresso gratuito. Info: 0578757084

Il 24 agosto, alle 21,30, nella contrada di Cagnano, la bottega teatrale “Quelli di Collazzi” continua le celebrazioni del suo 25° anno di attività portando in scena una commedia divertentissima, che tanto successo ha già riscosso in alcuni paesi del circondario: Vacanze Forzate. Ambientata nei primi anni ’60, la commedia vede il confronto/scontro tra due famiglie composte rispettivamente da  bottegai fiorentini, di bassa lega ma di alto reddito, e alcuni nobili decaduti e poveri in canna, ricchi solo del loro blasone e della loro supponenza. Il tutto si svolge dentro al soggiorno di una villa, a Viareggio, dove loro malgrado tutte queste persone, così diverse per carattere e cultura, sono costrette a convivere per colpa di un malinteso. Ecco, quindi, il consumarsi delle loro “Vacanze Forzate”, che li porta a continui battibecchi a base di battute scoppiettanti. La comicità è di tipo immediato, le battute incalzano, i toni e i tempi sono  tali da mantenere il livello di attenzione sempre altissimo. In scena, Nicola Lo Bello, Maria Paola Bernardini, Barbara Castorrini, Sandra Maccioni, Calogero Dimino, Fosca Venturini, Paolo Cappelli, Noemi Lo Bello, Franco Bernardini e Marco Maiani. La regia è di Carlo De Matteis. La commedia – opera della scrittrice fiorentina   Antonella Zucchini - sarà replicata nei mesi successivi anche in altri teatri della Val di Chiana.